Enti di tutela

Comm. Arte Sacra: Don Tiziano Brusco

SBAP: Ruggero Boschi

Gianna Gaudini

 

Progetto e drezione lavori

Giampaolo Quirinali

 

Collaboratori e consulenti

Sicurezza CSP-CSE: Davide Quirinali

Prove di Laboratorio:  R&C Scientifica s.r.l. Dr.ssa Mirella Baldan

Ricerca storica: Remo Scola Gagliardi

 

Impresa esecutrice: Vesentini Renato

Restauro lapideo chiesa: Massimo Tisato

Restauro lapideo campanile: Nicola Gelio

 

 

 

SANTI FILIPPO E GIACOMO

La chiesa dei S.ti Filippo e Giacomo nasce come cappella gentilizia appartenente alla famiglia dei nobili De Broylo, probabilmente a cavallo tra la fine del duecento e l’inizio del trecento.Il vescovo Giberti nelle sue visite pastorali (1526-29-30-32) parla della nostra come di una chiesa parrocchiale, retta da De Broylo Bartolomeo, che vanta al suo interno beni appartenenti a diverse nobili famiglie (Loredan, De Broylo, Giovanni Sommariva). (1)

Dalla visita del Lippomano datata 20 aprile 1553 si evince che pur essendo la chiesa parrocchiale era soggetta a Cerea e che la popolazione, in poco più di vent’anni, era passata da 300 a 400 abitanti. (2)

Il 2 maggio del 1716, il vescovo Marco Gradenigo ribadisce i doveri di Malavicina nei confronti di Cerea.(3)

Nel 1725 Malavicina passa nella vicaria di Bovolone ma solo dal 1733 viene svincolata da Cerea per volere della curia vescovile. (4)

La prima immagine del sacro edificio, molto diversa dalla fabbrica attuale, si trova in una mappa firmata da Francesco Bresciani nel 1725; la chiesa liturgicamente orientata e di foggia romanica ha il campanile coperto dalla classica cuspide in cotto. Nel 1732 inizia una radicale ristrutturazione, durata fino al 1761, che porterà l'edificio alla forma attuale; la chiesa sarà consacrata dal vescovo Antonio Giustiniani il 22 di ottobre del 1765. Rimane a memoria una lastra di marmo incisa, attualmente collocata in sacrestia, che testualmente riporta: TEMPLUM HOC DEDICATUM FUIT PER NIC. ANT. JUSTINIANUM EP. VERONEN. XI KAL. NOVEMB. AN. MDCCLXV ASSIGNATA PRO ANNIVERS DOM.CA IV OCTOB. Nel 1795 venne poi aggiunto l'alto campanile di di gusto neoclassico a completamento del sacro edificio.Il complesso parrocchiale di Bonavicina è un coacervo di diverse fabbriche dal quale si elevano per eleganza e bellezza la chiesa ed il campanile.

 

 

  Giampaolo Quirinali architetto